Costa Concordia Refloating

COSTA CONCORDIA

ICEA ha quasi terminato l’approvvigionamento di ca. 13,5 km di barriere assorbenti  34320  al consorzio Titan-Micoperi necessari per garantire l’incolumità ambientale in caso di sversamenti accidentali di liquidi pericolosi durante la fase delicata di rigalleggiamento.

Le operazioni sono previste, condizioni meteo-marine permettendo, per la seconda metà di questo mese di luglio, dopodichè si procederà immediatamente al trasferimento del relitto al porto di Genova-Voltri

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn